Carta conto: ecco perchè piace

La carta conto è uno strumento che può sostituire oppure affiancare un conto corrente tradizionale, utile soprattutto per chi cerca una soluzione con bassi costi di gestione senza rinunciare all’operatività essenziale. Rispetto ad una carta prepagata ricaricabile una carta conto si differenzia per la presenza di un IBAN, fondamentale per operazioni base come bonifici, accrediti e addebiti automatici.

Non tutte le carte con IBAN però hanno gli stessi limiti e le stesse funzioni, quindi si può parlare di carta conto quando una prepagata con IBAN ha le stesse caratteristiche di un conto corrente relativamente al plafond ricaricabile, alle operazioni in entrata e in uscita, documenti, prelievi e domiciliazioni. Dopo questa necessaria infarinatura possiamo scoprire i principali vantaggi della carta conto.

I vantaggi di una carta conto: perché sceglierla

Le carte conto, avendo le stesse funzionalità di un conto corrente, permettono l’accredito dello stipendio o della pensione, i pagamenti ed il versamento di denaro contante. La maggior parte delle carte conto consentono di ricevere ed effettuare bonifici sia dall’estero che dall’area Sepa, pagare o domiciliare diverse utenze domestiche, ricaricare il cellulare e pagare l’autostrada. Queste tipologie di carte sono molto indicate anche per l’e-commerce, poiché si possono utilizzare per effettuare acquisti su Internet in totale libertà direttamente da casa propria. Naturalmente possono essere impiegate anche per fare acquisti fisici nei negozi convenzionati con il circuito della carta sia all’estero che in Italia.

Non sono generalmente previsti costi di emissione, anche se alcune banche richiedono il pagamento di un piccolo canone mensile. I limiti massimi di ricarica delle carte conto sono comunque molto più alti rispetto alle tradizionali carte prepagate. Rispetto ai conti correnti le carte conto sono sicuramente più economiche poiché presentano costi molto ridotti. Non è richiesto il pagamento del bollo conto corrente, inoltre non bisogna pagare interessi, costo di massimo scoperto o tenuta conto poiché non è possibile andare in rosso con questa tipologia di carte.

Le carte conto sono diventate un’ottima soluzione per salvaguardare i propri risparmi, soprattutto da quando in Italia è entrata in vigore la legge che vieta il pagamento superiore ai 1.000 euro in contanti. Le carte conto risolvono il problema dei pagamenti tracciabili in maniera sicura, facile ed economica. Chi ha bisogno di un conto corrente tradizionale può tranquillamente affidarsi ai conti online, che non richiedono spese di apertura né di gestione e le operazioni principali, come bonifici e prelievi, sono gratuiti.

Le migliori carte conto sul mercato

Dopo averne analizzato i vantaggi concentriamoci adesso sulle migliori carte conto del mondo finanziario. Una delle più gettonate è la carta conto N26, che consente di aprire un conto corrente da casa e di ricevere un IBAN in tempi molto stretti. I prelievi da qualsiasi sportello bancario, sia in Italia che all’estero, non richiedono commissioni esattamente come i bonifici in euro. Nel conto corrente è inclusa anche una Mastercard N26, dotata di un Mastercard SecureCode che assicura un livello extra di sicurezza per prevenire le frodi durane gli acquisti online. É possibile ricevere, inviare e scambiarsi denaro con i propri amici direttamente col numero telefonico: semplice come inviare un messaggio su Whatsapp!

Altro prodotto molto apprezzato è il Conto Tascabile di CheBanca!, una carta ricaricabile fino a 50.000 euro abilitata all’accredito automatico di stipendio e pensione, al pagamento di MAV, RAV ed F24, alle domiciliazioni delle utenze domestiche, al pagamento del canone tv, ai bonifici ed alle ricariche dei cellulari. La carta è inoltre dotata di funzionalità per prelievi ed acquisti in Italia e all’estero e per il rifornimento di carburante senza commissioni. Il canone mensile previsto è di 2 euro, ma le operazioni base sono gratuite e non c’è bisogno dell’imposta di bollo. Non sono previsti ulteriori costi per i prelievi in euro, mentre quelli in altre valute richiedono una commissione di 3 euro.

Una proposta alternativa molto valida al conto corrente è Carta Conto Cariparma, che ha un plafond massimo di 10.000 euro e consente di azzerare il canone mensile (solitamente pari ad un euro) a fronte di almeno un’operazione mensile a credito. Questa carta è molto indicata per i giovani, poiché per i clienti con meno di 28 anni il canone è dimezzato a 0,50 centesimi al mese. Tra i servizi offerti dalla Carta Conto Cariparma ci sono i bonifici in entrata ed in uscita, gli accrediti di stipendi e pensioni, le domiciliazioni utenze, i pagamenti ed i prelievi in Italia ed all’estero con l’imposta di bollo contrattuale azzerata.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *