Nozioni base per investire nel trading online

nozioni trading bancario

Quando si parla di trading si intende l’attività che consente di comprare o vendere strumenti finanziari, intendendo per questi obbligazioni, futures, valute, ecc., interagendo pertanto con il mondo dei mercati, molti possono pensare che sia un’attività bancaria o solo per pochi professionisti. Invece oggi questa pratica può essere gestita da tutti standosene comodamente a casa e avendo a portata di mano un computer, una linea internet che consente di rimanere collegati in tempo reale con le Borse e, ovviamente, un conto con il quale operare.

Il settore del trading, può essere associato al mondo bancario, come può completamente essere dissociato, come gli investimenti nel mercato delle criptovalute, che possono essere considerati gli antagonisti di banche e del mercato finanziario globale.

Sommario su consigli e nozioni per fare investimenti produttivi nei mercati finanziari:

Ma se di per sè il trading può rappresentare qualcosa di semplice, tutt’altra cosa è saper fare trading che equivale a conoscere, e a far propri, tutti quegli accorgimenti utili per trasformare la passione per i mercati finanziari in un’attività economicamente produttiva. Vediamo dunque quali possono essere i consigli e le nozioni per investire nel trading cercando anche di capire gli ostacoli che vi si celano dietro.

Possiamo innanzitutto considerare che per operare nel trading occorre tener presente essenzialmente tre aspetti:

  •  la Tecnica
  • il Money Management
  • la Psicologia

Queste tre macro categorie sono fondamentali e ogni trader professionista sa che per operare è necessario non sottovalutarne nemmeno una. Ciascuna di esse si compone di specifiche caratteristiche che andremo ora ad analizzare. Vediamo le nozioni per investire online con il trading, parleremo di tecniche, organizzazione, operatività, strategie e psicologia per trader di successo.

Nozioni sulle tecniche per fare trading

» Tra le nozioni per investire nel trading, il primo è senza dubbio rappresentato dallo studio delle strategie utili per operare; sembra un consiglio banale, ma chi è alle prime armi è bene che non si affidi a promesse di facili guadagni senza necessità di apprenderne l’operatività. Questo infatti costituisce spesso un facile specchietto per le allodole e i professionisti sanno quanto caro può costare.

Istruirsi sulle varie tecniche e soprattutto specializzarsi su quelle con cui ci si sente più affini renderà più efficiente il lavoro: lasciate da parte quelle che creano dubbi o incertezze e dirigetevi verso le strategie su cui si avverte maggior sicurezza.

» Lo stesso vale per la scelta di coppie di valute con cui operare: per prendere dimestichezza è buona regola porre l’attenzione su un numero limitato di queste. Chi inizia a fare pratica può anche concentrarsi su un’unica coppia, partendo per esempio con il classico e molto noto euro/dollaro (EUR/USD).

» Uno studio particolarmente utile è rappresentato dal calcolo delle probabilità: cercate di fare previsioni e statistiche familiarizzando con elementi quali candele giapponesi, divergenze, oscillatori, trend line, eccetera.

» Ricordare inoltre che il mercato è sempre in costante mutazione pertanto tenere sott’occhio le fluttuazioni attraverso i trend consente di fare analisi accurate e adottando così strategie in grado di generare profitti.

» Diffidare dai Forex Robot. Queste operatività automatizzate promettono guadagni facili e veloci, soprattutto ai principianti. In realtà questi strumenti possono essere d’aiuto se utilizzati in combinazione con tecniche già apprese dai trader, quindi di base è necessaria una conoscenza delle strategie affinché si possano valutare altri elementi, oltre quelli suggeriti dai Robot, e valutando così se una determinata operazione può creare profitto o meno. In caso contrario utilizzare in automatico i Robot per il Forex significa lanciare una scommessa dai risvolti spesso negativi.

» Ciò che invece può rivelarsi utile, specie per i principianti, è l’ausilio di strategie consolidate che, avendo già dato buoni frutti nel tempo, possono essere utilizzate come tecniche automatiche per operare con maggior tranquillità e con buone probabilità di guadagno.

» Tra le nozioni per investire nel trading, vi è anche quello di prendere sempre appunti: annotare le operazione è un’occasione importante per perfezionare questo lavoro. Gli errori commessi saranno più facilmente individuabili, si potranno fare statistiche e si affineranno così le strategie.

Nozioni sul Money Management

» Affinché il trading possa rivelarsi un’attività proficua e ben organizzata, è fondamentale focalizzarsi sugli obiettivi che si vogliono raggiungere (economicamente parlando) e pianificare molto bene le tempistiche. Fare una stima precisa di quanto tempo si può dedicare, sia all’apprendimento che all’attività sul campo, è rilevante per avere una buona disciplina e ci permetterà anche di capire se il lavoro di trader fa al caso nostro.

» Una nozione per investire nel trading è senza dubbio la scelta di un buon broker. Si può definire broker un intermediario tra il trader e il mercato: attualmente questo ruolo viene ricoperto da una molteplicità di personaggi non sempre professionali e legali. E’ dunque importante dirigersi verso intermediari regolamentati sul territorio (e non nei paradisi fiscali!) che possono offrire garanzie, servizi e costi ben chiari.

» Uno strumento molto utile per iniziare a investire con il trading è il conto demo: quasi tutti i broker mettono a disposizione piattaforme uguali in tutto e per tutto al reale campo di azione, ma con la possibilità di utilizzare un conto fittizio con cui prendere dimestichezza con leve, tecniche e gestione del denaro.

» Quando vi sentirete abbastanza sicuri per operare nel reale, iniziate investendo una piccola somma di denaro e scegliendo una leva molto bassa. Eviterete di andare incontro a grosse ripercussioni negative che possono compromettere subito la vostra attività e la vostra motivazione.

» Organizzare i guadagni ed evitare di investire tutti i profitti in un’unica operazione. Appena l’attività di trader vedrà il raggiungimento dei primi guadagni sarà buona regola saperli gestire: questo farà la differenza tra incrementarli ulteriormente o vederli andare in fumo.

Nozioni sulla psicologia per fare trader

» Tra le nozioni utili per investire nel trading il fattore emotivo è decisamente uno degli aspetti incisivi. Essere onesti con sè stessi e sapere fino a che punto si è disposti a rischiare è fondamentale per diventare un trader di successo. Aver chiari i propri limiti di investimento e sapersi dare obiettivi facilmente raggiungibili è la chiave per una buona attività di trading.

» Chi si accinge per la prima volta al trading è generalmente molto motivato, ottimista ed eccitato dai potenziali guadagni. Se essere fiduciosi sulle risorse a portata di mano è comunque un bene, è necessario non cadere nella trappola dell’euforia che può portare a rovinose conseguenze. Fare trading significa avere un buon controllo delle proprie emozioni affinché le operazioni possano essere gestite con razionalità, consapevolezza e cognizione di causa, elementi essenziali per saper gestire adeguatamente un’attività rischiosa come quella del Forex.

» Quando si apprendono le tecniche utili per il trading, il consiglio è di non complicare ulteriormente le cose arrovellandosi con metodologie che possono generare confusione. Mettete in pratica ciò che avete appreso rimanendo in un contesto di costante chiarezza e semplicità.

» Con i primi fallimenti è necessario fare attenzione ad un atteggiamento infruttuoso ma in cui è facile cadere: cercare di recuperare le perdite aprendo operazioni contro trend. Il trading non dev’essere una scommessa, ma un’attività basata su precise analisi e tanta pazienza. Qualora un’operazione non vada a profitto è necessario rimanere razionali, capire che cosa è andato storto ed evitare di improvvisare operazioni di recupero che spesso finiscono per peggiorare la situazione.

» Le perdite inoltre generano un senso di scoraggiamento che possono portare ad arenarsi. Gli ostacoli non devono rappresentare motivo di rinuncia, ma un ulteriore momento di crescita e apprendimento: solo perseverando e continuando a raccogliere i consigli e nozioni dei trader esperti la vostra attività, con costanza e pratica, potrà affinarsi e portare così ai frutti desiderati.

» Aggiornarsi costantemente e rimanere in contatto con i professionisti aumenterà le competenze. Confrontarsi con altri trader, in merito a successi e fallimenti, rappresenta un prezioso momento di crescita personale e professionale. E’ altresì importante mantenere un adeguato atteggiamento critico in merito a nuove tecniche apprese, valutandole con razionalità ed applicandole in base alle proprie competenze ed operatività.

Questi sono dunque le nozioni basi per investire con il trading rivolti a tutti gli appassionati di mercati finanziari che desiderano approcciarsi a questo lavoro. Come visto i fattori da tener in considerazione sono diversi:

  • occorre sempre ricordare che si ha a che fare con un mercato costantemente in movimento in cui a fare notevoli differenze tra rialzi e ribassi
  • notizie economico-finanziarie
  • il sistema di domanda-offerta
  • il “sentiment” ossia l’emotività che influenza non poco le volatilità valutarie.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *