Tipologie di prestiti finanziari e bancari

tipi di prestito

Chi non ha bisogno di un prestito almeno una volta nella vita, per comprare l’auto, finanziare gli studi, avviare la propria attività oppure per acquistare un immobile. Spesso il problema è riuscire a trovare quello più adatto rispetto alle proprie esigenze, in base alle tipologie di prestito disponibili sul mercato.

Ed effettivamente esistono tantissime forme differenti per ottenere credito, dai piccoli prestiti a quelli online, dalle cessioni del quinto ai prestiti per pensionati, dai vitalizi ipotecari ai prestiti d’onore e così via.

Inoltre si possono dividere le tipologie di prestito anche a seconda delle garanzie che si possono offrire alle banche e alle finanziarie, come i prestiti senza busta paga o senza garanzie, cambializzati o tra privati.

Per riuscire a trovare il prestito più adatto alle proprie necessità è necessario conoscerne le caratteristiche, i vantaggi e gli svantaggi. Proprio per questo abbiamo riassunto le caratteristiche più importanti delle tipologie di prestito più importanti e richieste.

Cessione del quinto, la tipologia di prestito per i dipendenti

I prestiti con la cessione del quinto sono i prestiti più richiesti dai lavoratori dipendenti e dai pensionati, questo perché grazie alla busta paga e alla pensione sono facili da ottenere. Infatti alle banche piace molto questo tipo di garanzia, che garantisce loro una certa sicurezza.

L’unico svantaggio è rappresentato dal limite della rata, che è vincolata a un rapporto fisso del 20%. In parole povere l’importo del prestito è deciso in base alla rata mensile dello stesso, che per legge deve rientrare entro la soglia di un quinto dello stipendio, al netto delle tasse e degli altri contributi.

Le sue caratteristiche sono :

  • rimborso fino a 120 mesi
  • tasso fisso spesso agevolato rispetto agli altri prestiti
  • assicurazione obbligatoria sulla vita e contro il rischio di perdita del lavoro
  • età massima 80 anni
  • importo vincolato alla soglia del 20%

Per chi risiede a Roma ed oltre è possibile approfondire su: cessione del quinto roma.

Prestiti personali, richiedibili anche senza busta paga

I prestiti personali sono una tipologia di prestito che può essere richiesta anche senza busta paga, ovvero vengono accettate anche garanzie alternative come la dichiarazione dei redditi, la pensione, la proprietà di un immobile, un contratto di locazione, una rendita fissa e così via. Sono particolarmente indicati per i pensionati, i lavoratori autonomi, i proprietari di immobili o i titolari di contratti di affitto senza busta paga. I prestiti personali sono caratterizzati da :

  • rimborso da 12 fino a un massimo di 120 mesi
  • tasso fisso per tutta la durata del rimborso
  • nessuna assicurazione richiesta, né certificato medico
  • importi alti, non vincolati alla quota cedibile
  • età massima 75 anni

I piccoli prestiti, veloci e richiedibili anche online

Questa tipologia di prestito viene chiamata piccolo prestito perché si tratta di somme limitate, di solito fino a 4-5000€ al massimo. Chi chiede un prestito del genere lo fa perché ha bisogno di poca liquidità ma velocemente, magari per pagare una spesa improvvisa oppure per far fronte a un debito urgente. Vengono richieste delle garanzie come la busta paga, il CUD o la pensione, ma in alcuni casi è possibile anche senza. Per esempio se chiedete un piccolo prestito presso la vostra stessa banca, online oppure con la garanzia di un garante. Si distinguono per :

  • importo limitato, max 5000€
  • tasso fisso
  • poche garanzie richieste
  • età massima 75 anni
  • rimborsi veloci, da 12 a 48 mesi

Prestiti tra privati, la nuova tipologia di prestito online

Un altro prestito che è possibile chiedere sempre online è quello tra privati. Si tratta di intermediari che offrono la possibilità ai privati di prestare del denaro ad altri privati, facendo da tramite e trattenendo una piccola commissione. Il segreto di questa tipologia di prestito sta nella divisione del rischio, infatti la somma finanziata viene suddivisa in piccolissime quote tra tutti i soggetti prestatori.

Anche in questo caso gli importi sono sempre piuttosto ridotti, ma leggermente più alti rispetto ai piccoli prestiti. Le caratteristiche principali sono :

  • importi bassi, max 10.000€
  • tasso fisso
  • rimborso rapido max 24 mesi
  • età massima 70 anni
  • richieste garanzie minime

Prestiti Inps per dipendenti pubblici, statali e pensionati

Questo prestito è il preferito dei dipendenti statali, pubblici e dei pensionati, perché vanta delle condizioni davvero vantaggiose. Infatti ha un tasso d’interesse molto più basso rispetto agli altri, necessita di poche garanzie ed è molto facile da ottenere.

Esistono varie tipologie di prestiti Inps, che si dividono tra piccoli prestiti, pluriennali diretti o pluriennali garantiti, ognuno dei quali è dedicato a esigenze diverse. Per esempio i prestiti pluriennali possono essere usati per acquistare un immobile, anche per il proprio figlio, mentre i piccoli prestiti non hanno bisogno di giustificativi di spesa. In linea di massima sono contraddistinti da :

  • tasso fisso agevolato
  • commissioni basse
  • nessuna assicurazione richiesta
  • età massima molto alta, fino a 90 anni
  • nessuna garanzia aggiuntiva
  • rimborso fino a 48 mesi, per i piccoli prestiti, 60 o 120 mesi quelli pluriennali
  • importi fino a 8 mensilità per i piccoli prestiti, 150.000€ per quelli pluriennali

Queste sono soltanto alcune delle principali tipologie di prestito esistenti, ma ce n’è sono molte di più. Ogni prestito è indicato per uno scopo preciso, per soddisfare un bisogno particolare oppure è rivolto a una categoria precisa di lavoratori. Conoscere tutti i prestiti esistenti è molto importante per scegliere sempre quello più adatto alle proprie esigenze, cercando di ottenere le condizioni migliori possibili.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *